La Psicobiologia come base teorica della Naturopatia Scientifica

La naturopatia scientifica è una disciplina che trova il suo fondamento nella ricerca scientifica; considera gli individui nella loro componente fisica, mentale e spirituale, pertanto il suo pilastro è prestare la massima attenzione all’aspetto olistico lavorando sulla conoscenza, sulla consapevolezza e sulla coscienza dell’uomo. La psicobiologia (dal greco psyché = anima, bìos = vita e logos = scienza) chiamata anche psicologia biologica, è un ramo delle scienze naturali e dell’etologia che ha per oggetto lo studio dei meccanismi che stanno alla base del comportamento dell’uomo e degli animali. La psicobiologia è infatti la scienza che studia la biologia del comportamento e nello specifico come il sistema nervoso determina e regola le attività implicite ed esplicite dell’organismo. Correla aspetti cognitivi, come ad esempio il pensiero (ciò a cui si pensa), con aspetti caratteriali, emozioni e sensazioni (ad esempio come ci si sente) in combinazione con gli aspetti biologici del corpo umano. In questo senso la psicobiologia è una disciplina di sintesi, in quanto ricerca i punti di contatto tra diverse scienze per offrire una visione del comportamento umano più sfaccettata, profonda e completa di quanto possano fare i punti di vista parziali delle diverse discipline.

Da queste due brevi spiegazioni si evince come la psicobiologia sia la base teorica della naturopatia. Il compito di un bravo naturopata è di aiutare il proprio cliente a ritrovare maggiore equilibrio in se stesso (intesi come mente e spirito), nel proprio corpo, nelle relazioni e con l’ambiente circostante. Con equilibrio intendo uno stato di soddisfazione interiore, nonché di benessere, generato da una corretta integrazione di fattori psico-fisico-emozionali e socio-ambientali. La psicobiologia è un pilastro fondamentale per comprendere gli atteggiamenti, le azioni e i comportamenti di ciascun essere umano. L’unione tra psicobiologia e naturopatia scientifica permette concretamente di considerare gli individui nella loro totalità di mente, corpo, spirito e sulla base della componente emozionale poiché evidenzia la sinergia tra aspetti fisiologici/biologici e psicologici/emozionali. L’unione di entrambe le discipline permette al naturopata di capire e comprendere il proprio cliente, valutandone i punti di squilibrio e aiutandolo, mediante colloquio, ad abbondonare abitudini errate e a recuperare uno stile di vita in armonia con le leggi della natura e nel totale rispetto della stessa. Ovviamente la psicobiologia rimane unicamente base teorica della naturopatia poiché il campo di applicazione di quest’ultima è, sempre e solo, la cura della salute senza finalità diagnostiche e/o terapeutiche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: